Coldplay: ‘Orphans’ e ‘Arabesque’ introducono ‘Everyday Life’ – tracklist

OrphansArabesque sono le prime anticipazioni dei Coldplay da Everyday Life, dopo giorni di notizie rimbalzate sul web e indizi misteriosi sparsi per il mondo. I due brani guardano al sociale da due angolazioni diverse, ma entrambe efficaci.

Le notizie su Everyday Life l’atteso ritorno dei Coldplay sono rimbalzate da un sito all’altro, dopo gli indizi misteriosi sparsi per il mondo e le anticipazioni ai fan più fortunati. Proprio stasera, in anteprima sulla BBC radio 1, sono andati in onda i primi due singoli estratti dal nuovo progetto: Orphans Arabesque, rispettivamente per i “lati” Sunset e Sunrise. Più orecchiabile il primo, più d’impatto il secondo. La band sceglie la via della protesta pacifica e il sociale irrompe tanto nei testi quanto nei suoni.

«Si tratta solo di essere umani. Ogni giorno è incredibile e ogni giorno è terribile… C’è così tanta vita che brucia sul nostro pianeta» – racconta Chris Martin nell’intervista alla BBC – «L’album è la nostra reazione a tutta la negatività che si percepisce ovunque. È vero, ci sono tanti pericoli in giro, ma c’è anche tanta voglia di positività». I colori della bellezza vengono fuori chiaramente dal primo brano Orphans: il clapping nel ritornello, il groove creato dal basso, il riff di chitarra del ritornello, marchio di fabbrica dei Coldplay che avvicina questo singolo ad episodi precedenti come Adventure of a lifetimeStrawberry swing; il tocco in più è dato dai cori, faro di speranza.

«Una parte del disco è molto personale, riguarda cose reali della mia vita. Una parte riguarda ciò che vedo o che vediamo, un’altra il cercare di empatizzare con le altre persone, con quello che stanno attraversando.» – continua Chris – «Penso che una delle cose che possono aiutare le persone a stare meglio sia mettersi nei panni dell’altro, che siano i bambini costretti a lasciare la Siria o quelli cresciuti a Baltimora. Più che puntare il dito, magari fermarsi a pensare e chiedersi “E se ci fossi io lì?”». Suoni urbani aprono il secondo brano Arabesque, un country rock dal gusto epico che colpisce al primo ascolto, inaspettato eppure, allo stesso tempo, evoluzione del concept di Violet Hill. Il tempo è dettato dalle chitarre, ma il pregio qui sono i fiati: l’assolo di sax in una danza tribale, un mantra trionfale per un significato che, se accolto, rappresenterebbe la soluzione per ogni conflitto. Far risaltare le differenze per valorizzare ciò che in realtà ci accomuna: “You could be me, I could be you, two angles of the same view… we share the same blood”. Liberatorio e perentorio il coro ripetuto da Chris nel finale distorto.

Coldplay Everyday Life cover
La cover di ‘Everyday Life’ – Coldplay

La tracklist di Everyday Life:

Sunrise

  1. Sunrise
  2. Church
  3. Trouble in Town
  4. BrokEn
  5. Daddy
  6. WOTW / POTP
  7. Arabesque
  8. When I Need a Friend

Sunset

  1. Guns
  2. Orphans
  3. Èko
  4. Cry Cry Cry
  5. Old Friends
  6. Champion of the World
  7. Everyday Life

Una risposta a "Coldplay: ‘Orphans’ e ‘Arabesque’ introducono ‘Everyday Life’ – tracklist"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: