No Hero: dichiarazione d’intenti per Elisa

Dopo la parentesi italiana de L’anima vola, Elisa torna all’inglese con No hero, brano dal forte respiro internazionale e messaggio di amore universale.

Con una dichiarazione d’intenti, Elisa torna all’inglese con la nuova No hero. Dopo la parentesi italiana de L’anima vola (2013), abbraccia nuovamente la lingua che l’ha portata al successo ormai quasi vent’anni fa. Il suo ultimo disco di inediti in inglese risale infatti al 2009 (Heart).

Nonostante le aspettative fossero molto alte per lei, sembra proprio non aver deluso nessuno con il primo singolo No hero, apripista del nuovo progetto discografico che è previsto per marzo sempre per l’etichetta Sugar. Rappresenta un ritorno alle sonorità degli esordi, ma con una maturità ormai acquisita nella voce e nei suoni (molto contemporanei, arricchiti da pennellate di elettronica). No Hero è un’uptempo, a tratti quasi dance, con un ritornello che entra in testa al primo ascolto. L’arrangiamento non deve tuttavia tradire il significato e il messaggio racchiusi nel testo: Elisa sostiene di non essere un eroe, perché gli eroi esistono solo nei film; nonostante questo, l’amore sa fare miracoli e darebbe se stessa per aiutare e sostenere l’altro (sotto forma di un tu generico, ma identificabile con la sua migliore amica, come affermato dalla cantante); il passaggio più significativo del testo è, però, un altro: “I’ll carry you through the night, through the storm, give you love, always love in return… if you’ll need me to, I’ll be there!” ad esprimere quanto, nella vita, il dono più prezioso che due persone si possano fare sia darsi solo amore, senza chiedere nulla in cambio, manifestandolo in molti modi che spesso possono sembrare privi di valore, come l’ascolto e la vicinanza.

A trainare il singolo un video davvero ben realizzato, che riesce a trasmettere tutta la forza del testo. E’ articolato in due momenti: nel primo ci sono due ragazzi che vogliono far trascorrere una giornata di svago e spensieratezza ad una ragazza ricoverata in ospedale; nel secondo, Elisa e dei ballerini fanno festa con degli anziani in una casa di riposo, dimostrando loro di essere amati. Il video si chiude con un’inquadratura su un foglietto lasciato alla ragazza in ospedale, con su scritto “you’ll make it“, ce la farai!

Un inno alla speranza, all’amore e al non perdere la fiducia in se stessi per il ritorno di una delle artiste di punta del panorama musicale italiano. Vi voglio lasciare con le parole con cui Elisa stessa ha voluto introdurre il suo pubblico all’ascolto del brano:
«Avere il coraggio di inseguire i sogni e continuare a farlo, a 40 come a 20 anni, è un atto di ribellione e di fede. Ho scritto questo pezzo per la mia migliore amica, ma è rivolto anche a me. E a tutti quelli che hanno preso più di qualche botta, ma che vogliono continuare a sognare e cercare la loro strada. Perché anche quando ci cammini dentro, devi continuare a trovarla per ogni passo in avanti che fai».

Elisa No hero cover
La cover di No hero

In attesa di vederla come ospite al Festival di Sanremo nella serata di venerdì 12 febbraio (e forse nuovamente come direttore artistico ad Amici), buon ascolto e buona musica!

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: