Elisa: il ‘Diari Aperti live’ all’Unipol Arena di Bologna

Elisa è stata all’Unipol Arena di Bologna con il suo Diari Aperti live, in cui ha ricreato la magia del legame intimo con il pubblico. Un concerto che, tra hit storiche e successi recenti dall’ultimo album, invita ad avere il coraggio delle proprie idee, a voler bene e a volersi bene.

Elisa è tornata a Bologna il 9 dicembre con il suo Diari Aperti live, seconda parte di un tour iniziato in primavera (il racconto del concerto in teatro qui), stavolta nei palazzetti italiani. Tante hit (Luce, Gli ostacoli del cuoreBroken) e i brani dall’ultimo album Diari Aperti diventati già dei classici del suo repertorio.  Ai concerti siamo abituati a vedere aperture pirotecniche, ad effetto, e invece Elisa, in nero elegantissima, entra in scena sulle note di Quelli che restano. Ecco che, lentamente, oltrepassa il sipario e inizia la narrazione. Tutta l’attenzione è su di lei: il palco è illuminato di rosso, proprio come il fuoco della passione per la musica e l’arte in generale che da sempre, come una marcetta, muove la sua vita e le sue scelte creative. “Avremo sogni come fari” canta e ci invita tutti a seguirla nel suo viaggio, nel suo invito ad avere il coraggio delle nostre idee.

Inizia così la prima parte del live, quella più intima, dove a fare da guida è la purezza dei sentimenti: nella dolcissima Promettimi l’esperienza di una madre diventa un farmaco capace di curare anche i momenti più difficili, quelli in cui sembra sempre non ci sia via di uscita ma “tutto scende per risalire, si tiene duro e si lascia andare, tutto passa per un canale”. Elisa, seduta al piano, ricrea la magia e la connessione emozionata con il pubblico che aveva caratterizzato i live primaverili in teatro. Si mette a nudo mostrando le sue fragilità (Anche fragile), le sue paure (Eppure sentire) ma sempre con una luce di speranza (Heaven out of hell), quella di chi, con fierezza, ha costruito la propria storia (My America). Sugli schermi scorrono appunti, immagini e video, che ripercorrono i momenti significativi della vita della cantautrice.

Elisa Diari Aperti live Bologna Unipol
Elisa live a Bologna – foto dalla pagina facebook dell’Unipol Arena

“In piedi, in piedi, vai a prenderli quei desideri, e digli chi sei e chi eri e le parole sfonderanno i muri” e il coro diventa subito un inno: le parole commosse di Elisa presentano uno dei nuovi brani da Diari Aperti, In piedi, contro la violenza sulle donne, il momento più toccante di tutto il concerto. E una consapevolezza: pur dotata di una grandissima voce, la cantautrice ha dimostrato, soprattutto con l’ultimo lavoro discografico, di saper fare un passo indietro per mettersi totalmente al servizio dei testi. Ogni parola si riempie di colori e di significato, ogni pausa, ogni respiro diventano veicolo necessario dell’interpretazione. Elisa gioca con l’oggettificazione femminile per dare vita ad un elogio delle donne in senso ampio, mentre sugli schermi si alternano i volti di quelle che stanno ancora lottando “Se una donna è una cosa, allora è anche un fiume in piena, una diga, una diva, un paracadute, una donna ti serve, una bella cornice… È una radice”.

Rispetto al tour in teatro, stavolta le due parti del live sono ben distinte: a separarle l’intermezzo di Jessica Childress, una delle tre coriste, che incanta con la sua Walk with me. Lasciarle il palco denota grande stima e rispetto da parte di Elisa. Così l’intimità della prima parte lascia il posto all’arena pop ed è la volta di Se piovesse il tuo nomeL’anima volaRainbow (uno dei brani simbolo del suo repertorio). Non può mancare No hero, che apre la strada alla nuovissima Soul: un’esortazione a non isolarsi nella roccaforte dell’arroganza, a saper fare un passo indietro quando non ha senso lottare, per amore dell’altro, per rispettarlo, perché alla fine dei conti “la forma dei nostri cuori è la stessa”.

 

La percezione, durante tutto il concerto, è che la dimensione dei palazzetti risulti quasi stretta per la cantautrice: il suo repertorio, ricco e davvero poliedrico, si addice a spazi ben più grandi. Chissà se, nel prossimo futuro, tenterà un tour negli stadi. Stupisce ed è bella l’umiltà con cui Elisa ha salutato il pubblico all’inizio della data: la sorpresa e la gratitudine di vedere la venue piena, nonostante quella del 9 dicembre fosse la quarta tappa nella città in un anno. Ringrazia regalando un brano fuori scaletta (“solo questa, se no diventa sequestro di persona” ride dopo già più di due ore di concerto), A parallel world, un rock alla REM richiesto a gran voce dal parterre. I consueti saluti sono sulle note di A modo tuo, con l’augurio di “andare sempre a modo vostro”, il filo rosso che ha guidato il live.

Continua l’impegno di Elisa per l’ambiente: dopo A prayer (e le immagini di Greta Thunberg), la cantautrice ha ricordato l’iniziativa legata al tour. Grazie alla collaborazione con la piattaforma Treedom e soprattutto grazie ai biglietti venduti per questo tour, Elisa ha contribuito a piantare oltre 2.000 alberi in tutto il mondo. Il Diari Aperti live continua il 12 dicembre a Firenze e si chiuderà a Roma il 17. I biglietti delle due date sono disponibili sul sito di TicketOne.

Segui la playlist del Diari Aperti Live su Spotify ⬇

 

La scaletta del concerto di Bologna:

  1. Quelli che restano
  2. Promettimi
  3. Anche fragile
  4. Tua per sempre
  5. Blu parte II (feat. Rkomi “in video”)
  6. Eppure sentire (un senso di te)
  7. Heaven out of hell
  8. Luce (tramonti a nord-est)
  9. The waves
  10. Ogni istante
  11. My America
  12. In piedi
  13. Se piovesse il tuo nome
  14. L’anima vola
  15. Stay
  16. Rainbow
  17. Floating (di Andrea Rigonat, chitarra)
  18. A prayer
  19. Vivere tutte le vite (feat. Carl Brave “in video”)
  20. Medley Broken / Labyrinth (Lotus version) / Cure me
  21. No hero
  22. Soul
  23. A parallel world
  24. Together
  25. Gli ostacoli del cuore
  26. A modo tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...