Blanco ‘L’isola delle rose’: power ballad di un eroe romantico

Blanco pubblica il singolo L’isola delle rose e si prepara a un anno di nuovi inizi. Nuovo album e primo tour negli stadi, ma prima insieme a Mahmood a Sanremo per il passaggio del testimone con Brividi.

Blanco L'isola delle rose

Blanco pubblica il nuovo singolo L’isola delle rose (disponibile qui) venerdì 27 gennaio dopo il grande successo di Nostalgia, con cui l’artista rivelazione del 2022 ha scaldato la scorsa estate. Il vincitore uscente di Sanremo (lo rivedremo all’Ariston la prima sera insieme a Mahmood per cantare Brividi) si prepara a un anno da protagonista: tanti sono i progetti in arrivo, che comprendono nuovo album e primo tour negli stadi italiani (qui i biglietti).

Il giovane cantautore sarà martedì 4 luglio allo Stadio Olimpico di Roma e giovedì 20 luglio allo Stadio San Siro di Milano. Sarà inoltre headliner di One More Fest, venerdì 23 giugno all’ RCF Arena di Reggio Emilia (Campovolo).

Il singolo L’isola delle rose è inserito nella playlist Spotify Inchiostro Power Hits. Seguila qui.

Il video de ‘L’isola delle rose’ – Blanco

Il significato de L’isola delle rose

Beat e synth creano l’atmosfera perfetta per un singolo che calzerebbe bene nella colonna sonora di una serie tv young adult Netflix, a metà tra suspense e paranormale. Un brano dal suono internazionale, in cui lo stile di Blanco, sempre ben evidente, si fa più cupo: la voce si increspa e si trascina a rendere la nostalgia di un amore lontano, cristallizzato in un passato che non può tornare, nel ricordo è esteticamente perfetto, come le rose, eppure colmo di sofferenza. È il tentativo del cantautore, che firma il pezzo insieme al fidato Michelangelo, di evadere dalla realtà del successo, spesso claustrofobica, e viaggiare in un altrove che nella realtà non può esistere… da qui il riferimento all’Isola delle rose, nazione autoproclamatasi nel 1968 al largo della costa tra Rimini e Bellaria-Igea Marina.

Le credenziali per diventare una hit ci sono tutte, dal beat incessante al gusto fascinoso anni ’80 dell’arrangiamento, senza dimenticare le ripetizioni nel ritornello che ormai non possono mancare se si vuole scalare la classifica. Per Blanco L’isola delle rose è sicuramente una conferma, un ritorno a un mood più irruento che dopo Brividi sembrava smussato.

Iscriviti alla newsletter

Il testo de L’isola delle rose

E sono il solito bastardo
e scusa se di scuse nella tasca ne ho un miliardo
amo questa vita e questo fottuto disagio
Anche se piano piano mi corrode
mischio i tuoi sorrisi con le droghe
e non ci sono mai stato
sono cambiato
da quando scopavamo forte nello scantinato
da quando rubavo gli anelli e te li regalavo
da quando ti spogliavi nuda e ti fotografavo

Ma mi fai sentire vivo
ogni volta che respiro
il tuo sapore
è l’eco del mio dolore
Ma se, mi fai sentire vivo
ogni volta che respiro
Fino a rendermi uno schiavo
di un ricordo che è passato

Ma volevo fossi
Mia Mia, mia, mia, mia, mia, mia
come se
fossi stata tu a aver scelto me
solo per rendermi un po’ meno fragile
come spezzare un fiore
Volevo fossi Mia Mia, mia, mia, mia, mia, mia
come se
fossi stata tu a aver scelto me
solo per portati una notte insieme a me
sull’Isola Delle Rose
Sull’Isola Delle Rose
sull’Isola Delle Rose

Se mi dici che non faccio più parte delle tue priorità
Cerco di capire se la tua bugia è una verità
oh oh tutto in fiamme
oh oh
ricordi in fiamme
oh no
I tuoi occhi in fiamme
oh no
come fossi in fiamme

Ma mi fai sentire vivo
ogni volta che respiro
il tuo sapore
è l’eco del mio dolore
Ma se, mi fai sentire vivo
ogni volta che respiro
Fino a rendermi uno schiavo
di un ricordo che è passato

Ma volevo fossi
Mia Mia, mia, mia, mia, mia, mia
come se
fossi stata tu a aver scelto me
solo per rendermi un po’ meno fragile
come spezzare un fiore
Volevo fossi
Mia Mia, mia, mia, mia, mia, mia
come se
fossi stata tu a aver scelto me
solo per portati una notte insieme a me
sull’Isola Delle Rose
Sull’Isola Delle Rose
sull’Isola Delle Rose

Volevo fossi mia, non una fantasia
Volevo fossi mia, non una fantasia

Blanco L'Isola delle rose cover
La cover de ‘L’isola delle rose’ – Blanco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...